Sistemi di gestione - Contec AQS

Sistemi di gestione

Progettiamo ed realizziamo sistemi di gestione (SG) a supporto del governo dei processi ambientali e dell’energia, della sicurezza aziendale e stradale, della qualità e della sostenibilità degli eventi.
Forniamo servizi di audit interni per i sistemi di gestione o per la verifica di controllo legale per organismi di Vigilanza secondo Modelli Organizzativi D.Lgs 231/01 per i controlli interni dell’implementazione.

 

ISO 14001 – Sistema di Gestione Ambientale

Lo standard ISO 14001 è stato progettato per affrontare il delicato equilibrio tra il mantenimento del profitto e la riduzione dell’impatto ambientale. La Certificazione ISO 14001 è accettata a livello internazionale e definisce le modalità per predisporre un sistema di gestione ambientale (EMS) efficace.

Le tematiche ambientali sono, sempre di più, al centro dell’attenzione di tutte le organizzazioni, dai governi alle autorità di controllo, dalle associazioni datoriali ai singoli individui. La normativa italiana, con l’introduzione di alcune fattispecie di reati ambientali nel D.Lgs 231/01, pone particolare attenzione ai reati di tipo ambientale, con pesanti sanzioni a carico delle persone giuridiche.

ISO 9001 – Sistema Gestione Qualità

ISO 9001 è in assoluto la norma di riferimento per la Gestione della Qualità più conosciuta nel mondo, attualmente utilizzata da oltre 750.000 organizzazioni in 161 Paesi, costituisce lo standard non solo per i Sistemi di Gestione della Qualità, ma per i sistemi di gestione in genere.
Facilita il successo di qualsiasi tipo di organizzazione aumentando la soddisfazione dei clienti e la motivazione dello staff e favorendo il continuo miglioramento. Questo avviene migliorando il proprio modo di operare, nella gestione più efficace dei rischi e nell’aumento della soddisfazione dei clienti.

OHSAS 18001 – Sistema di Gestione della Salute e Sicurezza sul lavoro

Lo standard BS OHSAS 18001 fornisce all’organizzazione un approccio strutturato alla pianificazione, implementazione e gestione di un sistema di gestione per la Salute e Sicurezza nei luoghi di lavoro. Rappresenta il modello che consente a un’organizzazione di identificare e tenere costantemente sotto controllo i rischi riguardanti la Salute e la Sicurezza (OH&S), ridurre l’esposizione ad incidenti, contribuire a raggiungere la conformità alla legislazione vigente e migliorare in modo continuativo le proprie performance.

ISO TS 16949

La specifica tecnica ISO/TS 16949:2009 è stata sviluppata nel settore dall’International Automotive Task Force (IATF), per incoraggiare il miglioramento sia della catena di fornitura che del processo di certificazione. Di fatto, per la maggior parte dei principali produttori di veicoli, la certificazione a fronte di questa specifica tecnica costituisce un requisito obbligatorio per rimanere sul mercato.

Il settore automobilistico richiede i massimi livelli di qualità, produttività e competitività per i propri prodotti, oltre al loro continuo miglioramento.
Per raggiungere questo obiettivo, molti produttori di veicoli insistono con i propri fornitori affinché si attengano alle severe specifiche tecniche delineate nello standard di gestione della qualità per i fornitori del settore automobilistico ISO/TS 16949:2009.

ISO 50001- Sistemi di Gestione dell’Energia

L’ISO 50001 è il nuovo standard internazionale per la gestione dell’energia in azienda e permette di controllare efficacemente, mediante KPI energetici (indicatori chiave di performance), tutti gli usi energetici significativi per ridurre i consumi energetici mediante l’incremento della performance energetica.

ISO 20121- Gestione della Sostenibilità degli Eventi

L’ISO 20121 è lo standard internazionale che permette di migliorare la sostenibilità degli eventi. Un sistema di gestione della sostenibilità ISO 20121 aiuta l’organizzazione a stabilire e raggiungere traguardi realistici oltre che a usare politiche e procedure per attuare la pratica migliore. La scelta dei luoghi, le procedure operative, la gestione della logistica, le comunicazioni, i trasporti e tutti gli aspetti collegati all’organizzazione degli eventi potranno essere realizzati secondo le tre variabili della sostenibilità: ambientale, economica e sociale.

ISO 22301

Garantire la continuità operativa in caso di interruzioni, siano esse dovute a guasti gravi o inconvenienti minori, è un requisito fondamentale per qualsiasi organizzazione. La ISO 22301, la prima norma al mondo per la gestione della business continuity (BCM), è stata sviluppata per aiutare le organizzazioni a ridurre al minimo il rischio di simili interruzioni. Aiutandovi a mettere in atto gli elementi fondamentali di un sistema di gestione per la continuità operativa, l’implementazione dell’ISO 22301 consente di mantenere la continuità del business anche nelle circostanze più problematiche e impreviste, salvaguardando il personale e la reputazione dell’azienda e permettendo di continuare a produrre e a vendere.

ISO 39001 – Sistemi di gestione per la sicurezza stradale

La norma ISO 39001:2012 è una norma tecnica che permette di sviluppare un Sistema di Gestione della Sicurezza Stradale. E’ basata sulla convinzione che la sicurezza delle strade è un obiettivo condiviso di ogni ente e organizzazione coinvolti in materia di traffico stradale.

Modelli organizzativi D.Lgs 231/01

Il D.Lgs 231/2001 ha introdotto il principio della responsabilità delle società e di altri enti per specifiche tipologie di reato (tra cui quelli legati alla sicurezza del lavoro o reati ambientali) commesse dai propri amministratori e dipendenti.

La responsabilità della società scatta quando uno dei reati sia commesso nell’interesse o a vantaggio della stessa da:

• persone che rivestono funzioni di rappresentanza, amministrazione o di direzione della società o di una sua unità organizzativa dotata di autonomia finanziaria e funzionale, nonché da persone che esercitano, anche di fatto, la gestione ed il controllo della società

• persone sottoposte alla direzione o alla vigilanza di uno dei soggetti indicati al punto precedente.

L’ente potrà andare esente da responsabilità ove provi:

a) di avere adottato ed efficacemente attuato modelli di organizzazione e di gestione idonei a prevenire reati della specie di quello verificatosi

b) di avere affidato il compito di vigilare sul funzionamento e sull’osservanza dei modelli, curandone anche l’aggiornamento, ad un organismo dell’ente dotato di autonomi poteri d’iniziativa e di controllo

c) che il reato è stato realizzato attraverso l’elusione fraudolenta dei modelli, senza che vi sia stata violazione degli obblighi incombenti sull’organo di vigilanza (v. art. 6, comma 1, del D.Lgs n.231/2001).

L’ente non risponde se il modello è ritenuto adeguato, ciò significa far riferimento ad una nozione sostanziale di modello di controllo (non struttura formale, ma effettivamente operante). Il modello di prevenzione è riconducibile alla più ampia nozione di sistema di controllo interno (finalizzato al raggiungimento degli obiettivi aziendali).

 

 

    formazione a catalogo - Contec AQS-02





    Privacy Policy