Contec AQS

Il tuo partner per la Salute e Sicurezza sul lavoro, l’ambiente e i sistemi di Gestione.

Contec AQS – Ambiente Qualità Sicurezza è nata nel 2008, dalla pluridecennale esperienza di Contec Ingegneria, come struttura dedicata a fornire servizi relativi alla sicurezza nei cantieri e nei luoghi di lavoro, alla tutela dell’ambiente e ai sistemi di gestione aziendale. Le nostre persone unite da valori condivisi e da un forte impegno rivolto alla qualità, sono alla base del nostro successo.

Il nostro obiettivo è di fornire servizi di eccellenza affinché le aziende clienti garantiscano al proprio personale ed alla comunità ambienti salubri, sicuri e bene organizzati e, per tale via, creare vantaggio dal punto di vista economico, ambientale e sociale.


Il team

Il team di Contec AQS si caratterizza per l’esperienza, la professionalità e la creatività di più di 60 professionisti con esperienze maturate nei maggiori contesti nazionali (grandi imprese, infrastrutture strategiche) e locali. Grazie alla collaborazione con il mondo accademico siamo in grado di fornire consulenze tecnico-scientifiche e giuridiche a garanzia di un servizio costantemente aggiornato alla normativa nazionale, comunitaria ed internazionale, oltreché alla tecnologia, conoscenza e pratica disponibile.

I nostri clienti

Siamo presenti con i nostri servizi in molte aziende, sia grandi che piccole, di settori differenti, nazionali e locali. Puoi vedere alcune delle nostre referenze cliccando qui.

Le aziende del gruppo

Siamo in grado di soddisfare le esigenze specifiche dei nostri clienti anche attraverso l’esperienza multidisciplinare delle altre società del gruppo: Contec Ingegneria e Contec Industry.

BSI/ISO 9001

Contec AQS è certificata UNI ISO 9001 (Sistemi di Gestione della Qualità),

BSI

Il tuo partner per la Salute e Sicurezza sul lavoro, l'ambiente e i sistemi di Gestione. Contec AQS – Ambien...

> Read more

News / novità

Formazione

Consulenza al Facility management nelle strutture sanitarie e socio sanitarie

Bilfinger Sielv Facility Management Srl, filiale con sede a Venezia della tedesca Bilfinger HSG Facility Management GmbH, è specializzata nell’offrire soluzioni per la gestione degli immobili e delle proprietà industriali.

L’azienda ha rinnovato a Contec AQS l’incarico di Addetto al Servizio Prevenzione e Protezione nell’ambito dell’appalto di manutenzione ordinaria e straordinaria dei fabbricati della Azienda Ospedaliera di Padova, IOV ed ULSS 16.

Inoltre Contec AQS ha l’incarico da parte di Bilfinger e di Cofely – Engie,  di assicurare la formazione per la sicurezza di tutti i lavoratori impegnati nell’appalto

• sicurezza generale e specifica per lavoratori e preposti
corso antincendio, corsi per addetti alle attrezzature (carrelli elevatori, PLE, ecc)
corso per addetti ai lavori in quota e dpi di III categoria
corso per addetti agli spazi confinati
corso per addetti alla manutenzione delle Cabine Elettriche secondo Norma CEI 0-15
corso lavori elettrici PES (Persona Esperta) e PAV (Persona Avvertita) secondo Norma CEI 11-27:2014

 

Il Gruppo Contec si pone verso il settore ospedaliero e sanitario come interlocutore unico, fornendo una vasta gamma di servizi.

Realizzazione dell’Ospedale Policlinico di Borgo Roma e il Blocco per apparecchiature di risonanza magnetica presso il Policlinico di Borgo Roma – Verona (contec ingegneria).

Coordinamento della sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione – Ospedale Niguarda Ca’ Granda di MIlano, Ospedale Magalini di Villafranca di Verona, Ospedale di Udine.

Assunzione del ruoli quali ASPP, Addetto ambientale e Controllo Qualità – Azienda Ospedaliera “Santa Maria degli Angeli” Ospedale di San Vito al Tagliamento, Ospedale di Cittadella e Camposampiero.

Consulenza alle strutture sanitarie e socio sanitarie e all’attivazione di tavoli interdisciplinari permanenti (legale-informatico-amministrativo) per analizzare le novità normative.

 

Bilfinger Sielv Facility Management Srl, filiale con sede a Venezia della tedesca Bilfinger HSG Facility Management GmbH, è specializzata nell’offrire soluzioni per la gestione degli immobili e delle proprietà industriali. L’azienda ha rinnovato a Contec AQS l’incarico di Addetto al…

> Read more

Sanità

Arte, Sanità e Medicina Narrativa

In questa sede affrontiamo un argomento che solo apparentemente si distanzia dagli ambiti tecnici che ci sono consueti. Negli ultimi anni si va constatando da parte di operatori sanitari, sociologi e filosofi che: se la medicina ha raggiunto livelli di eccellenza impensabili fino a qualche decina di anni fa, grazie agli sforzi profusi per la ricerca, la tecnologica diagnostica, la produzione di farmaci sempre più efficaci e competenze sempre più specializzate, non vi sia altrettanta attenzione per l’aspetto umanistico della cura.

medicina narrativa contec aqs

Paradossalmente l’aspetto scientifico e tecnico sembra aver perso di vista il centro proprio di tale corsa al progresso. (il Prof. Umberto Veronesi a riguardo in questo video)

Numerosi studi oggi valorizzano la cosi detta medicina narrativa e ciò che accade da otto anni a Treviso ci aiuta a capirne il motivo.
Il nostro interlocutore è di primo rilievo ossia il Direttore della Struttura Complessa di Cardiologia, Ospedale Ca’ Foncello, Treviso, il dott. Zoran Olivari.

Al reparto di cardiologia dell’ospedale trevigiano viene allestita (arrivata oggi all’ottava edizione) l’esposizione annuale d’arte contemporanea intitolata “L’arte fa bene al cuore” (immagine copertina catalogo) per volontà del Dott. Olivari.

copertina del libro L’Arte fa bene al cuore, EPXL’esposizione delle opere, aspetto sostanziale del nostro ragionamento, è quanto di più distante dall’effetto noto come “effetto sala d’attesa” che si può percepire in molte anticamere di ambulatori. Nulla di tutto ciò. E’ invece un allestimento serio, di valorizzazione delle opere che coinvolge firme del mondo dell’arte sia per la curatela sia per la qualità artistica delle opere esposte. Solo il genere specifico del luogo non la rendono un esperienza museale-espositiva vera e propria. Il tutto a budget zero.

Stiamo uscendo chiaramente dal selciato delle responsabilità specialistiche. E’ lapalissiano: nei doveri di un Primario la voce “organizzare in reparto mostre d’arte (ed a regola d’arte)” non c’è. Allora perché? La passione non basta. Quale può essere il precipitato di un’attività così particolare e metodica?

Il dialogo con il dott. Olivari scorre vivace e veloce ed il suo discorso si focalizza su un punto, ossia la dicotomia tra la tecnologia a disposizione oggi dei medici, massima espressione del progresso, del pragmatismo e della capacità del genere umano nello sviluppare strumenti volti a raggiungere performance sempre migliori, e l’espressione artistica, apparentemente l’attività più “inutile” dell’uomo.

corridoio-foto-oscar-totis-larte-fa-bene-al-cuore-epxSorridendo, concordiamo che tra le incisioni delle Grotte di Lascaux ed un opera d’arte contemporanea in mezzo ci siano solamente circa 20000 anni, ma per il resto non sia cambiato nulla, l’arte fortunatamente è sempre quella, è rimasta “inutile”.

Allora perché il reparto di cardiologia, fiore all’occhiello dell’ospedale di Treviso, esalta entrambi gli aspetti? Dove vi può essere il contatto?

Queste le conclusioni, in risposta alle domande aperte, che per motivi di ordine editoriale dobbiamo condensare tornando al nostro ruolo di meri consulenti e cercando di fornire quelle suggestioni che, senza nemmeno troppa fatica immaginativa, possano essere riferite alle organizzazioni sanitarie di tutti i tipi e dimensioni:

  1. L’attività sanitaria tutta è permeata dal rapporto operatore/paziente pertanto, unbuon ambiente di cura che favorisce tale rapporto, ha dei diretti e molteplici benefici che si diffondono anche trasversalmente su tutte le dinamiche di reparto (Operatore/operatore, operatore/organizzazione, operatore/paziente, operatore/caregiver, etc …). Questo avviene impercettibilmente, ma è inesorabilmente.
  2. Lo zelo e la costanza profusa per l’allestimento della mostra, fa dell’esposizione un evento semioforo, portatore di un forte messaggio che sembra affermare: “la mia responsabilità non si ferma a quella scritta su una legge o codice deontologico, su un contratto o procedura interna. La mia responsabilità deve riflettersi su tutto il mio fare in reparto, sul fare obbligatorio e su quello volontario, in sala operatoria come nell’allestimento di un esposizione d’arte: è il tutto che da credibilità e alimenta il rapporto di fiducia con pazienti e colleghi” (anzi è il fare volontario, se condotto in tale materia, a conferire maggior forza al messaggio).
  3. Arte e tecnologia, emotività e scienza, sono due lati della medesima medaglia ed entrambe ci devono essere ed aver il giusto peso. Un processore elettronico a disposizione della medicina usato senza empatia rimane un insieme di 1 e 0 (almeno per ora). L’arte simboleggia al meglio quel fattore umano senza il quale la diagnostica strumentale, ad esempio, sempre più potente, rischia di divenire un feticcio, una pretesa vana dell’uomo per affermare il proprio potere sulla natura, una gara alla specializzazione che rischia di non vedere l’integrità dell’uomo, fatto di corpo e spirito.
  4. Avvenimenti ed iniziative come “L’arte fa bene al cuore” hanno un esito positivo se le persone in posizione decisionale hanno forza (credibilità) e apertura mentale. Tutto ciò, se accompagnato da perseveranza ed esempio, sembra proprio funzionare. Per questo, eccellenze di questo genere, sono affidate all’iniziativa di pochi, quelli che definirei buoni maestri.

ambulatori. Foto Oscar Totis, L’Arte fa bene al cuore, EPX

Sarebbe immodesto il rapportare queste considerazioni a quanto usualmente è materia del nostro lavoro (organizzazione, applicazione delle leggi, analisi del rischio, responsabilità sanitaria…), e trascurandole del tutto sarebbe un lavoro esclusivo ed non inclusivo. Lascio pertanto a tutti immaginare se stessi buoni maestri, nel proprio contesto, e, per quanto possibile, immaginare connessioni con la propria quotidianità.

Al dott. Olivari un ringraziamento “di cuore”.

Le foto utilizzate sono di Oscar Totis, da L’Arte fa bene al cuore, EPX

A cura di Andrea Orsi

Andrea-Orsi-contec-AQS

Direttore di Area per Contec AQS

Qualità, protocolli, organizzazione, competenza, tecnologia e progresso scientifico, gestione dei dati, cartella e fascicolo elettronico, tutto ha senso nella sanità solo qualora venga messo in relazione alla persona. L’ambiente di lavoro a tutto tondo, le relazioni con pazienti e colleghi, se opportunamente gestiti, sono aspetti che valorizzano l’attività anzi ne condizionano in modo sostanziale gli esiti. Ecco da dove nasce l’importanza della medicina narrativa.

 

 

Vai alla pagina Consulenza alle strutture sanitarie e socio sanitarie
Servizi Contec AQS correlati:
  • Servizi di due diligence
  • Modello 231 – Codice Etico
  • ISO 9001: 2015, Analisi del Rischio, Autorizzazione all’Esercizio e all’Accreditamento Istituzionale
  • Servizio Adeguamento nuovo regolamento EU Privacy
  • 5 Pro Sanità
  • Altri servizi Area Sanità

 

In questa sede affrontiamo un argomento che solo apparentemente si distanzia dagli ambiti tecnici che ci sono consueti. Negli ultimi anni si va constatando da parte di operatori sanitari, sociologi e filosofi che: se la medicina ha raggiunto livelli di…

> Read more

Sicurezza Eventi

Contec AQS per Volkswagen Group Italia: Audi City Lab Fuorisalone

Contec AQS si occupa da anni della sicurezza nel settore degli eventi, siano essi aziendali, sfilate di moda o sportivi.

Nell’ambito della pluriennale collaborazione con Volkswagen Group Italia, Contec AQS ha assunto i ruoli di Responsabile Lavori  (RL) e Coordinatore della Sicurezza in fase di Progettazione ed Esecuzione (CSP, CSE) per il prestigioso evento Audi CityLab Fuorisalone.

Audi City Lab Fuorisalone - foto da Repubblica - Contec AQS-Volkswagen Group Italia: Audi City Lab Fuorisalone

Audi City Lab Fuorisalone – foto da Repubblica

In occasione della Design Week, il Marchio dei quattro anelli ha animato gli spazi della Torre Velasca, patrimonio del capoluogo lombardo e icona internazionale dell’architettura avanguardistica degli anni ’50. 

Contec AQS ha garantito la consulenza in materia di Salute e Sicurezza nelle fasi di allestimento, disallestimento e durante l’evento.

Contec AQS si occupa da anni della sicurezza nel settore degli eventi, siano essi aziendali, sfilate di moda o sportivi. Nell’ambito della pluriennale collaborazione con Volkswagen Group Italia, Contec AQS ha assunto i ruoli di Responsabile Lavori  (RL) e Coordinatore…

> Read more

Focus / dossier

La gestione delle idoneità lavorative con prescrizione o limitazione

Idoneità-con-prescrizione

Come un’errata valutazione del rischio può rovesciare i giudizi sulle idoneità

 

La gestione delle idoneità con prescrizione o limitazione può risultare molto onerosea per le aziende, sia per la difficoltà di gestione della produzione che, soprattutto, per l’amplificazione dei costi.

Le idoneità con prescrizione o limitazione anomale.

Molto spesso le idoneità con prescrizione o limitazione sono rilasciate dal medico competente perché questo non ha informazioni dettagliate, sulle attività svolte dal lavoratore o sui rischi ai quali il lavoratore è esposto, per poter evitare la prescrizione. Talvolta è rilasciata una idoneità con prescrizione o limitazione quando questa sarebbe in realtà una inidoneità.

E’ possibile evitare questi casi di pericolose e costose ambiguità?

Grazie ad analisi computerizzate e a modelli di valutazione dettagliati Contec AQS può supportare il Datore di Lavoro per ridurre, fino a eliminare, tale sensibile e frequente problematica.

Nelle aziende, molto spesso, ci si ritrova a dover organizzare il lavoro “gestendo” una notevole complicazione dovuta al fatto di dover “piazzare” alcuni lavoratori a mansioni non corrispondenti a quelle per la quale sono stati assunti a seguito delle idoneità alla mansione con prescrizioni o limitazioni.

Perché può accadere questa distorsione organizzativa?

La criticità nasce frequentemente non per una effettiva problematica sanitaria del lavoratore, bensì per un giudizio cautelativo da parte del medico a fronte di un rischio non compiutamente valutato.

 

Gestione delle idoneità alla mansione lavorativa con prescrizione

Tra i molti aspetti legati alla sicurezza sul lavoro, il giudizio di idoneità alla mansione è probabilmente quello che attrae di più l’attenzione e in particolare l’eventuale giudizio di idoneità con prescrizione o limitazione che viene spesso visto dalle organizzazioni e dai loro Datori di Lavoro o Responsabili dell’ufficio Personale come un problema del “Medico Competente”.

In realtà il giudizio di idoneità dovrebbe essere l’estrema sintesi di un articolato processo valutativo che coinvolge molteplici ruoli aziendali: il lavoratore innanzitutto e a seguire tutti gli attori dell’organizzazione preposti alla sicurezza: Datore di Lavoro, RSPP, MC, RLS, fino, ove è il caso, l’Organo di Vigilanza a cui il Lavoratori e/o il Datore di Lavoro può rivolgersi per agire l’eventuale ricorso al giudizio di idoneità.

E’ evidente che può emergere un problema sistemico: il giudizio di idoneità con prescrizione o limitazione può essere attribuito semplicisticamente ed erroneamente ai due soggetti coinvolti: il lavoratore o il Medico Competente. Il problema, come esperienza dimostra, può risiedere altrove, ovvero in: una inadeguata valutazione del rischio e delle conseguenti misure adottate per gestirlo.

Il giudizio di idoneità con prescrizione risulta essere una “toppa”, complessa e costosa, per sistemare un problema non correttamente valutato e spesso equivocato.

 

Scarica l’approfondimento cliccando QUI
Per un confronto tecnico scrivi a lineadiretta.lbaraldo@contecaqs.it

 

Acura di Ing. Lorenzo Baraldo

Lorenzo Baraldo Contec AQSDirettore di Area per Contec AQS, da oltre 15 anni opera negli ambienti produttivi industriali, della GDO e dei servizi come responsabile e consulente.
Lead Auditor OHSAS 18001, Auditor ISO 9001, ISO 14001, ISO 39001, ISO 20121 e RSPP per tutti i codici Ateco.
Docente di Sicurezza nell’Industria Manifatturiera nel corso di Laurea Ingegneria della Sicurezza Civile e Industriale e di Rischio Meccanico nel corso di laurea in Tecniche della prevenzione nell’ambiente e nei luoghi di lavoro presso Università degli Studi di Padova.

 

 

 

Vai alla pagina Salute e sicurezza in azienda

 

Come un'errata valutazione del rischio può rovesciare i giudizi sulle idoneità   La gestio...

> Read more

Eventi / Formazione

Logistica e sicurezza nei magazzini

Workshop formativo organizzato con la collaborazione di SCM Academy

scmacademy_logo

La Sicurezza nei magazzini: come progettarla, comunicarla e attuarla

 

Il primo corso in Italia a non parlare solo di sicurezza, ma anche di come comunicarla alle persone e vincere le resistenze o gli atteggiamenti a rischio.

La sicurezza nel posto di lavoro è un diritto per tutti i lavoratori. Il problema non riguarda solo le attività produttive, ma sono molte le criticità che si possono verificare nell’operatività di un magazzino che possono determinare una riduzione del livello di tutela e di sicurezza dei lavoratori.

Considerando il crescente ruolo della logistica in Italia, il corso vuole fornire le conoscenze per rendere i magazzini luoghi di lavoro più sicuri, sottolineando come in tale luogo operino e realtà diverse: cooperative e autisti

corso-logistica-sicurezza-nei-magazzini-contec-aqs

 

Obiettivi:

Il corso mira a fornire le conoscenze necessarie in merito ad una corretta gestione in materia di sicurezza dei magazzini. Si analizzano i processi di riferimento del magazzino dalle operazioni di carico/scarico, movimentazioni di mezzi e persone, all’uso delle banchine, alla gestione del materiale nelle scaffalature.

Il corso inoltre punta allo sviluppo di strumenti necessari all’auditing per monitorare e verificare l’operato degli addetti operativi di magazzino.

Unico nel suo genere, il corso mira inoltre a presentare efficaci sistemi di comunicazione e di eliminazione delle resistenze al cambiamento, di iterazione di comportamenti non sicuri o pratiche a rischio spesso messe in pratica dagli operatori.
Tramite nozioni base di tecniche comunicative e di PNL (programmazione neurolinguistica) sarà possibile per i responsabili della sicurezza incrementare la propria capacità comunicativa al fine di effettuare una concreta comunicazione efficace con gli operatori dell’azienda.

 

Programma

logistica-sicurezza-magazzini-programma_contec-aqs

Destinatari

Il corso si rivolge a imprenditori, operatori della logistica, responsabili di magazzino, Responsabili del Servizio Prevenzione e Protezione (RSPP), Addetti al Servizio Protezione e Prevenzione (ASPP) , Preposti alla Sicurezza sul Lavoro e più genericamente agli operatori nel campo della sicurezza, consulenti, tecnici, etc. che desiderano, oltre agli adempimenti legislativi, conoscere, implementare e migliorare il proprio Sistema di Gestione della Sicurezza.

Sede

Tulip Inn Padova Hotel (ex Hotel Campanile) – a 500 dall’Uscita Padova Zona Industriale (Interporto)
Corso Stati Uniti, 54  – 35157 Padova – Italy

Durata

1 Giornata – 25 Ottobre 2016. Dalle 9:30 alle 18:00

Docenti

Lorenzo Baraldo
Direttore di Area per Contec AQS, da oltre 15 anni opera negli ambienti produttivi industriali, della GDO e dei servizi come responsabile e consulente. Lead Auditor OHSAS 18001, Auditor ISO 9001, ISO 14001, ISO 39001, ISO 20121 e RSPP per tutti i codici Ateco. Docente di Sicurezza nell’Industria Manifatturiera nel corso di Laurea Ingegneria della Sicurezza Civile e Industriale e di Rischio Meccanico nel corso di laurea in Tecniche della prevenzione nell’ambiente e nei luoghi di lavoro presso Università degli Studi di Padova. 

Andrea Payaro
Consulente Direzionale, Vicepresidente SCM Academy. Da oltre 15 anni realizza attività di consulenza e progettazione di magazzini in Italia e all’estero. Autore del libro “Organizzare il Magazzino”, è certificato da ELA (European Logistics Association) e ha pubblicato numerosi articoli su riviste nazionali e internazionali.

Stefania Netti
Psicologa e consulente aziendale, opera nel campo della psicologia del lavoro. Ha effettuato ricerche scientifiche nell’ambito della comunicazione applicandole alle strutture organizzative complesse e alla gestione di gruppi di lavoro.

Crediti

Il corso è valido come aggiornamento RSPP/ASPP e rilascia 8 crediti formativi.

Iscrizione

Preiscrizioni all’evento contattare:
SCM Academy: email  info@scm-academy.net  | telefono +39 373 8271516
Contec AQS: email
eventi@contecaqs.it  | telefono +39 049 7330726

La quota di partecipazione all’evento è di 350 Euro + IVA (per i Soci di SCM Academy la quota sarà ridotta del 50%). Numero partecipanti massimo: 15.
Emissione di fattura su richiesta.
Coffee Break e pranzo inclusi.
Chiusura iscrizioni: 15 ottobre 2016

 

Gruppo Contec | ha una lunga e diversificata esperienza: servizi per l’ambiente, la qualità e la sicurezza e ingegneria per il settore della logistica e dei magazzini, servizi di progettazione, project management, direzione lavori, due diligence, impiantistica, efficientamento energetico e gestione di operazioni immobiliari.

SCM Academy | Associazione no profit – nasce per sostenere l’efficienza delle imprese italiane e per affiancarle nella competizione del mercato globale. Ha l’obiettivo di rendere più concorrenziali le aziende attraverso le innovazioni tecnologiche ed organizzative, gli scambi di  know-how con gli operatori nazionali ed esteri ed i processi di globalizzazione.

Workshop formativo organizzato con la collaborazione di SCM Academy La Sicurezza nei magazzini: come proge...

> iscriviti

POSIZIONI APERTE

> ricerche in corso
CI HANNO SCELTO ANCHE
  • Volkswagen

    Serenissima Ristorazione

    Tangenziale Est Esterna Milano

    EXPO Milano 2015

    Comune di Verona

    AIA – Agricola Italiana

    Air Liquide Italia Produzione

    Wärtsilä

    Permasteelisa

    ACTV

    Alfa Acciai

    Coopservice

  • Zambon

    Veronesi

    Silca

    Sammontana

    Mantovani

    Gemmo

    FIAMM

    Dab Pumps

    AGSM

    Schneider Electric

    Salini Impregilo

    Autostrada Brescia Verona Vicenza Padova

  • Società Italiana per Condotte d’Acqua

    Clesp

    Ghial

    JUST Italia

    ICC Italian Cable Company

    Ignazio Messina & C.

    BRT – Bartolini

    Lidl Italia

    Gruppo SAVE

    CLIA

    Cofely Italia – ENGIE

    Bilfinger Sielv Facility Management

  • Calcestruzzi

    S.A.V.

    BB Government Services