News - Contec AQS

TUTTE LE NEWS

Digitalizzazione del patrimonio e dei processi di gestione nel Facility Management – Evento Milano

Contec AQS, in collaborazione con BIS-lab® Building Innovation & Skills Lab e TeamSystem, partecipa a L’approccio integrato alla digitalizzazione del patrimonio e dei processi di gestione, l’incontro sul Facility Management organizzato da IFMA Italia


Evento Gratuito

4 aprile 2019 | ore 14:30 – 17:30

MILANO | sede IFMA – V.le Lombardia, 66


L’approccio integrato alla digitalizzazione del patrimonio e dei processi di gestione è un evento che fa parte della sezione “La parola all’esperto” di IFMA Italia, un programma di incontri con l’obiettivo di approfondire tematiche di interesse per chi opera nel settore del Facility Management, attraverso la partecipazione di esperti della materia.

L’intervento di Gruppo Contec è finalizzato a descrivere le motivazioni che spingono il Datore di Lavoro di occuparsi, contemporaneamente alle altre attività che caratterizzano la disciplina del FM, degli aspetti che riguardano la salute e sicurezza nei luoghi di lavoro. Oltre agli aspetti normativi e le conseguenze nelle quali può incorrere disattendendo gli adempimenti obbligatori previsti per legge, si spiegherà come gli strumenti digitali per il governo delle informazioni relative al tema della salute e sicurezza, possano rappresentare un efficace mezzo per governare la complessità e dimostrare, in caso di necessità, la conformità con gli obblighi di legge.

IL PROGRAMMA

14.30 – Registrazione partecipanti

14.45 – Benvenuto e Introduzione | Fabio Cognolato, TeamSystem Construction

15.00Come sviluppare la catena del valore informativo durante il ciclo di vita di un’opera | Daniele Bagagli, TeamSystem Construction

15.30Il Facility Management dal punto di vista della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro | Massimiliano Gagliardi, Contec AQS, Gruppo Contec

16.00 – Coffee break

16.15 Dal BIM al Facility Management digitale: approcci innovativi per la tutela del datore di lavoro | Michele Carradori, BIS-lab® Building Innovation & Skills Lab, Gruppo Contec

16.45TeamSystem Construction l’innovativa piattaforma Bim che coniuga i flussi di progettazione e costruzione con le successive attività di Facility e Manutenzione | Paola Giordani, TeamSystem Construction

17.15 – Domande e Risposte

COME ISCRIVERSI

L’evento è gratuito ma per partecipare è necessaria la registrazione sul sito TeamSystem

ATTESTATI E CREDITI

È previsto il rilascio di attestati di frequenza, inoltre il seminario concorre all’ottenimento e al rinnovo del riconoscimento professionale “Facility Management Specialist – FMS”, rilasciato da IFMA Italia.

Crediti formativi riconosciuti: 0,5

 
MAGGIORI INFORMAZIONI

Contec AQS

Livia Manfredini
Cell. 345 9224353
e-mail: livia.manfredini@contecaqs.it

Maria Giovanna Verdesca
Tel. 045 4729854
e-mail: mariagiovanna.verdesca@contecaqs.it

 

 

Contec AQS, in collaborazione con BIS-lab® Building Innovation & Skills Lab e TeamSystem, partecipa a L'approccio integrato alla digitalizzazione del patrimonio e dei processi di gesti...

> Read more

Novità normative – Segnaletica stradale per lavori in presenza di traffico

Segnaletica stradale destinata alle attività lavorative che si svolgono in presenza di traffico veicolare: individuati i nuovi criteri di sicurezza

 

Il Decreto del Ministero del lavoro e delle politiche sociali, di concerto con il Ministro della salute e il Ministro delle infrastrutture e dei trasporti del 22 gennaio 2019 individua i nuovi criteri generali di sicurezza relativi alle procedure di revisione, integrazione e apposizione della segnaletica stradale destinata alle attività lavorative che si svolgono in presenza di traffico veicolare.

Il nuovo decreto infatti entra in vigore  il 15 marzo 2019, decorsi trenta giorni dalla pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale n. 37 del 13 febbraio 2019, e abroga il precedente D.M. 4 marzo 2013.

Nell’allegato I sono individuati i “Criteri minimi per la posa, il mantenimento e la rimozione della segnaletica di delimitazione e di segnalazione delle attività lavorative che si svolgono in presenza di traffico veicolare“. 

I gestori delle infrastrutture e le imprese appaltatrici, esecutrici o affidatarie sono tenuti ad applicare “almeno i criteri di sicurezza di cui all’allegato I, ovvero criteri equivalenti per le situazioni non disciplinate nel medesimo allegato.“. 

I datori di lavoro dei gestori delle infrastrutture e le imprese appaltatrici, esecutrici o affidatarie devono assicurare un’adeguata informazione, formazione e addestramento specifici agli addetti all’attività di apposizione, integrazione e rimozione della segnaletica. Sono tenuti inoltre a mettere a disposizione dei lavoratori dispositivi di protezione individuale conformi alle previsioni di cui al Titolo III del decreto legislativo n. 81 del 2008.

 

Iscrivendoti a UNICA – News Tecnica Contec riceverai un approfondimento sulle novità del Decreto 22 gennaio 2019

Fonte: G.U. 37 del 13 febbraio 2019

 

 

Segnaletica stradale destinata alle attività lavorative che si svolgono in presenza di traffico veicolare: individuati i nuovi criteri di sicurezza   Il Decreto del Ministero del la...

> Read more

Convegno nazionale INAIL – Approfondimento dei fattori di rischio lavorativi

Inail Convegno nazionale 28 marzo 2019

 

Ministero della salute e Inail presentano i risultati di due anni di applicazione del progetto L’approfondimento dei fattori di rischio lavorativi e l’individuazione delle soluzioni per le aziende attraverso le attività di vigilanza e assistenza da parte delle Istituzioni.


INAIL

CONVEGNO NAZIONALE GRATUITO

Auditorium Inail | P.le Giulio Pastore, 6 – Roma

28 marzo 2019


Obiettivo del progetto consolidare le attività per la prevenzione e la sicurezza sul lavoro offrendo supporto alle imprese nella gestione dei rischi e nella definizione di misure tecniche, procedurali e organizzative per migliorare le capacità di analisi, la valutazione e la gestione dei rischi lavorativi.

Le attività di studio e ricerca si sono concentrate su tre specifiche aree:

  • uno studio multicentrico per verificare l’efficacia di uno standard di piano mirato di prevenzione da parte dei Servizi di prevenzione delle Asl, diffondendo buone prassi e ausili per la valutazione dei rischi.
  • il monitoraggio dei fattori di rischio presenti nei luoghi di lavoro, con un approfondimento sugli aspetti organizzativi, attraverso l’analisi delle informazioni che emergono durante l’attività di vigilanza dai Servizi di prevenzione delle Asl
  • un modello di rilevazione per le soluzioni tecniche, organizzative e procedurali attuate dalle aziende a fronte dei problemi di sicurezza evidenziati nel corso dei piani mirati

Allo stesso modo il convegno sarà articolato in tre sessioni che andranno a toccare:

  • Strategie di prevenzione: la rete istituzionale per l’integrazione di assistenza e vigilanza
  • Il monitoraggio dei rischi lavorativi e la definizione delle misure migliorative
  • I piani mirati di prevenzione nell’approccio proattivo alle aziende

Iscrizioni entro il 15 marzo 2019 direttamente sul sito Inail

Il convegno è accreditato per tutte le figure professionali del Ssned ha ottenuto 4,2 crediti validi per il programma di Educazione continua in medicina.

 

Fonte: INAIL

  Ministero della salute e Inail presentano i risultati di due anni di applicazione del progetto L’approfondimento dei fattori di rischio lavorativi e l’individuazione delle soluz...

> Read more

7 GOLDEN RULES, l’app che mostra alle aziende lo stato della sicurezza e salute sul luogo di lavoro

Issa Vision zero 7 golden rules

ISSA lancia un nuovo strumento a servizio delle aziende verso l’obiettivo zero incidenti

 

Misurare la posizione della propria organizzazione in tema salute e sicurezza nei luoghi di lavoro è oggi possibile grazie a 7 Golden Rules, l’app creata dall’Associazione Internazionale di Sicurezza Sociale (ISSA) nell’ambito della campagna Vision Zero, per una quota d’incidenti pari a zero e un lavoro che non va a scapito della salute.

L’iniziativa, presentata nel corso del XXI Congresso mondiale sulla sicurezza e la salute sul lavoro a Singapore, aggiunge uno strumento operativo a disposizione delle aziende per valutare e migliorare la propria attività. Attraverso l’analisi delle informazioni inserite nelle checklists interattive, l’app fornisce un resoconto della situazione e guida alla correzione degli aspetti carenti.

Sicurezza, Salute e Benessere sul lavoro sono i cardini del progetto mondiale che vuole coinvolgere le aziende per ridurre sistematicamente gli incidenti e le malattie sul lavoro investendo per una forza lavoro in salute e motivata.

La convinzione alla base di Vision Zero è che qualsiasi incidente o malattia sul luogo di lavoro abbia cause specifiche e che quindi sia prevedibile. L’obiettivo Zero incidenti, malattie o danni sul lavoro richiede però che la prevenzione sia integrata in ogni aspetto dell’attività dell’organizzazione.

Per questo la campagna ha prodotto e distribuito una serie di tools per aiutare le aziende a costruire una forte cultura della prevenzione sul posto di lavoro.

Le 7 regole d’oro sono un esempio di strumento guida:

  • Take leadership  – demonstrate commitment
  • Identify hazards – control risks
  • Define targets – develop programmes
  • Ensure a safe and healthy system – be well-organized
  • Ensure safety and health in machines, equipment and workplaces
  • Improve qualifications – develop competence
  • Invest in people – motivate by participation

Scarica l’app per iOS e Android qui

 

Recentemente anche EU-OSHA, l’Agenzia europea per la sicurezza e la salute sul lavoro, ha accolto favorevolmente la nuova app legata a Vision Zero, riconoscendo l’utilità dello strumento a servizio delle aziende per la diffusione della cultura della sicurezza e della prevenzione, per ridurre incidenti, malattie e danni nei luoghi di lavoro.

 

Fonte: EU-OSHA

ISSA lancia un nuovo strumento a servizio delle aziende verso l'obiettivo zero incidenti   Misurare la posizione della propria organizzazione in tema salute e sicurezza nei luoghi...

> Read more

Quando i luoghi di lavoro sono spazi confinati?

Gli spazi confinati sono luoghi dove possono entrare uno o più dipendenti che presentano delle limitate aperture in entrata e/o in uscita.

spazi-confinati-contec-AQS

Le caratteristiche principali degli spazi confinati sono le dimensioni ridotte oltre che la presenza di ventilazione naturale sfavorevole e/o la presenza di sostanze inquinanti che rendono impossibile la permanenza di persone al loro interno per tempi prolungati.

La valutazione e rilevazione dell’inquinamento degli ambienti confinati prende quindi in considerazione oltre la qualità dell’aria interna una serie di altri diversi parametri che permettono di determinare il modo in cui un operatore può procedere al loro interno.

Per meglio capire e valutare se si è in presenza o meno di uno spazio confinato basti l’esempio: sono considerati spazi confinati pozzi, fognature, scantinati, serbatoi, caldaie, reattori, doppio fondo delle navi, silos, condotti dell’aria condizionata e di depurazione industriale, ciminiere, vani degli ascensori, torri di distillazione, ecc.

All’interno di questi luoghi, la Comunità Europea ha individuato due tipologie di rischi incontro ai quali è possibile imbattersi: rischi generali e rischi specifici.

La distinzione tiene in considerazione dei diversi livelli di pericolo al quale va incontro un lavoratore.

Nel primo caso, rischi generali, si è esposti a caduta, al restare intrappolati, a disturbi per effetto di calore, freddo, rumore e vibrazioni, è possibile essere esposti a posture scorrette, ustioni termiche, ecc.

In presenza di rischi specifici invece i rischi da considerare sono vere e proprie emergenze che hanno una portata rilevante come la possibilità di esplosioni, il soffocamento, l’avvelenamento, ustioni termiche o chimiche da materie tossiche, ecc.

 

Scarica l’approfondimento cliccando QUI

 

 

 

 

Gli spazi confinati sono luoghi dove possono entrare uno o più dipendenti che presentano delle limitate aperture in entrata e/o in uscita. Le caratteristiche principali degli spazi confin...

> Read more

Eu-OSHA Infografica sulle sostanze pericolose

Pubblicata la nuova infografica interattiva sulle sostanze pericolose

Eu-OSHA, l’Agenzia Europea per la salute e sicurezza sul lavoro, ha diffuso guida interattiva a sostegno della Campagna 2018-19: salute e sicurezza negli ambienti di lavoro in presenza di sostanze pericolose.

In tutti i settori sono presenti sostanze pericolose, sia in quelli tradizionali (es. agricoltura, industria manifatturiera o edilizia) sia in settori nuovi ed emergenti (es. riciclaggio o assistenza a domicilio).

Ogni giorno milioni di lavoratori entrano a contatto con agenti liquidi, gassosi o solidi pericolosi con per la salute o la sicurezza. Molti lavoratori, tuttavia, non sono consapevoli, a causa di inesperienza o mancata informazione, del fatto che si tratti di sostanze pericolose con conseguente aumento del rischio di esposizione.

L’esposizione ad agenti cancerogeni è causa della maggior parte delle malattie mortali contratte sul posto di lavoro nell’UE. Molti di questi decessi possono però essere prevenuti con una gestione efficace delle sostanze pericolose, una politica di sicurezza attiva e partecipativa.

Per proteggere i lavoratori dalle sostanze pericolose, il primo passo è effettuare una valutazione dei rischi. Successivamente, è necessario attuare misure volte a eliminare o ridurre quanto più possibile tali rischi.

L’infografica realizzata da Eu- OSHA, disponibile in ben 25 lingue, riporta fatti e cifre sui rischi derivanti dal lavorare con sostanze pericolose e fornisce indicazioni per la corretta gestione di tali rischi.

Eu-OSHA infografica sostanze pericolose

 

Sono individuate alcune macro aree d’interesse, che si articolano poi in aspetti specifici:

Il lavoro in presenza di sostanze pericolose

  • Cultura della prevenzione
  • Valutazione dei rischi
  • Misure preventive
  • Strumenti e orientamenti
  • Normativa

Esposizione

Rischi per categorie specifiche

  • Donne
  • Lavoratori giovani
  • Lavoratori immigrati
  • Lavoratori interinali o non contrattuali
  • Lavoratori carenti in termini di formazione e informazione

Settori particolarmente a rischio

Agenti cancerogeni

Effetti sulla salute

  • Malattie della pelle
  • Allergie
  • Malattie respiratorie
  • Tumori
  • Problemi di riproduzione e difetti congeniti
  • Danni al cervello e al sistema nervoso
  • Avvelenamento

Benefici

  • Miglioramento della salute dei lavoratori
  • Diminuzione delle assenze per malattia
  • Risparmi sulla spesa destinata alle misure di controllo, attrezzature protettive e sulla sorveglianza sanitaria
  • Risparmi sui costi correlati alla protezione da incendi ed esplosioni
  • Riduzione dei costi di smaltimento dei rifiuti
  • Una migliore reputazione agli occhi di clienti e consumatori

Misure preventive

  • Eliminazione delle sostanze pericolose
  • Sostituzione con sostanze, prodotti chimici o procedimenti meno pericolosi
  • Misure tecniche (come, per es., l’esaurimento)
  • Misure organizzative, come la separazione dei luoghi di lavoro
  • Dispositivi di protezione individuale

 

Fonte: Eu-OSHA

Pubblicata la nuova infografica interattiva sulle sostanze pericolose Eu-OSHA, l’Agenzia Europea per la salute e sicurezza sul lavoro, ha diffuso guida interattiva a sostegno della Campa...

> Read more

Convegno di Igiene Industriale | 26-29 marzo 2019 Corvara

Convegno Igiene Industriale 2019 AIDII

Convegno di Igiene Industriale | 25esima edizione dell’evento AIDII

 

Sono aperte le iscrizioni al Convegno di igiene industriale, tre giornate organizzate dalla Sezione Triveneto di AIDII – Associazione Italiana Degli Igienisti Industriali – a Corvara per i prossimi 27-29 marzo 2019.

I temi al centro dell’interesse di questa 25esima edizione sono stati divisi in diverse sessioni:

  • Igiene industriale e ambientale: agenti chimici e agenti fisici
  • Acqua e terra: impatto dell’agricoltura e delle attività di consumo sull’ambiente di vita
  • Aria: impatto delle sostanze pericolose e cancerogene sulla qualità dell’ambiente di lavoro e di vita
  • RLS e promozione della salute
  • La prevenzione alla luce dei cambiamenti nel mondo del lavoro e dell’invecchiamento della popolazione

in cui ai alterneranno momenti di interventi tecnici a dibatti e confronti.

Obiettivo dell’evento, così come motore di tutte le attività organizzate da AIDII, è quello di promuovere la cultura della prevenzione e le tematiche della salute e sicurezza negli ambienti di lavoro, attraverso il dialogo reciproco e lo scambio di conoscenze e di esperienze.

 

È previsto riconoscimento di crediti ECM per diverse figure professionali: Tecnico della Prevenzione nell’ambiente e nei Luoghi di Lavoro, Medico del lavoro e Legale, Medico Veterinario, Biologo, Chimico, Fisico, Tecnico sanitario di laboratorio biomedico.

 

Per riservarsi un posto è possibile iscriversi dal sito AIDII cliccando qui

 

Convegno Igiene Industriale 2019 AIDII

 

Convegno di Igiene Industriale | 25esima edizione dell'evento AIDII   Sono aperte le iscrizioni al Convegno di igiene industriale, tre giornate organizzate dalla Sezione Triveneto d...

> Read more

VI edizione Premio Imprese per la sicurezza – Candidature aperte

VI edizione Premio Imprese per la sicurezza – Confindustria e Inail premiano le buone pratiche in tema salute e sicurezza dei lavoratori

Confindustria ed INAIL, con il supporto tecnico di APQI (Associazione Premio Qualità Italia) ed Accredia (Ente Italiano di Accreditamento), hanno lanciato il “Premio Imprese per la sicurezza“.

Il riconoscimento, nato nel 2011 e oggi alla VI edizione, ha l’obiettivo di contribuire al processo di diffusione della cultura della sicurezza, attraverso la promozione e la valorizzazione di attività e buone prassi in tutto il sistema produttivo italiano, e dimostrare che il vantaggio competitivo può essere raggiunto anche attraverso la gestione della sicurezza.

Il premio viene assegnato alle aziende che si distinguono per l’impegno e i risultati conseguiti in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, ma ciascuna delle partecipanti può ottenere un report di check up della propria situazione sicurezza, evidenziando il posizionamento rispetto alle altre realtà partecipanti e aree di forza e punti di miglioramento in caso di selezione tra i finalisti.

> Chi può partecipare e come?

Al “Premio imprese per la sicurezza” possono candidarsi tutte le imprese produttrici di beni e servizi, anche non iscritte a Confindustria, con riferimento a stabilimenti con sede in Italia.

Per partecipare al Premio è necessario registrarsi, compilare ed inviare i questionari disponibili qui entro il 18 marzo 2019, ore 14.

Dopo la prima fase di selezione vengono individuate le aziende migliori, cui viene chiesto di stendere una application guidata e descrittiva degli approcci utilizzati.

L’ultima fase prevede il coinvolgimento con visite approfondite in loco da parte di un team di valutatori esperti di Confindustria, INAIL, APQI e Accredia.

> Quali sono i premi?

Le categorie di premi previste sono suddivise per tipologia di rischio – alto o medio basso – e per dimensione aziendale (tre fasce: fino a 50 dipendenti; da 51 a 250 dipendenti; oltre 250 dipendenti).

I premi sono onorificenze simboliche, assegnate a ciascuna categoria in funzione del punteggio ottenuto:

  • Award
  • Prize

Sono riconosciute con menzione anche quelle realtà che hanno sviluppato progetti specifici sulla formazione/informazione dei lavoratori, la gestione degli appalti/subappalti o altri progetti innovativi in materia di salute e sicurezza sul lavoro.

> Quali benefici per la partecipazione?

La partecipazione al “Premio Imprese per la sicurezza” rappresenta un’opportunità di misurare i propri impegni in tema di sicurezza, dando visibilità alle migliori pratiche e alle procedure orientate all’incremento dei livelli di sicurezza all’interno delle aziende, stimolando la competitività e lo sviluppo del sistema Paese.

Le aziende finaliste al “Premio Imprese per la sicurezza” potranno inoltre richiedere una riduzione del tasso di premio INAIL (oscillazione per prevenzione) compilando l’apposito modello disponibile al sito www.inail.it

 

Fonte: Confindustria | Inail  | Accredia

 

VI edizione Premio Imprese per la sicurezza - Confindustria e Inail premiano le buone pratiche in tema salute e sicurezza dei lavoratori Confindustria ed INAIL, con il supporto tecnico di...

> Read more

Seminario – Gestione operativa e digitale del cantiere all’interno dei siti produttivi e dei luoghi di lavoro


SEMINARIO GRATUITO

21 febbraio 2019 dalle ore 13:30 alle ore 18:00

Hotel Da Vinci – Milano


Seminario Gestione cantieri siti produttivi

Contec AQS, Contec Ingegneria e Contec Industry organizzano:

Gestione operativa e digitale del cantiere

all’interno dei siti produttivi e dei luoghi di lavoro


Convivenza tra Titolo I e IV del D.Lgs. 81/2008

negli interventi di manutenzione edilizia e messa a norma di macchine, linee e impianti


Il seminario ha l’obiettivo di approfondire le conoscenze in merito a una corretta gestione dei lavori con interferenza nei casi di installazioni, manutenzioni (Titolo I) e opere edili (Titolo IV). Il tema sarà analizzato seguendo tutte le fasi del processo: nella progettazione del cantiere (attraverso l’approccio innovativo del BIM), durante la sua realizzazione (coordinamento sicurezza) fino alle attività di manutenzione e messa a norma, oltre alla vigilanza e agli accertamenti ispettivi.

Gli interventi saranno arricchiti dalla presentazione di case history e testimonianze aziendali.

 

REGISTRATI QUI

 
INFORMAZIONI

Contec AQS

Livia Manfredini
Cell. 345 9224353
e-mail: livia.manfredini@contecaqs.it

Enrico Urbani
Cell. 345 0607423
e-mail: enrico.urbani@contecaqs.it

Maria Giovanna Verdesca
Tel. 045 4729854
e-mail: mariagiovanna.verdesca@contecaqs.it

Contec Industry
Federico Fabris
Cell. 3480072925
e-mail: federico.fabris@contecindustry.it

 

 

SEMINARIO GRATUITO 21 febbraio 2019 dalle ore 13:30 alle ore 18:00 Hotel Da Vinci - Milano Contec AQS, Contec Ingegneria e Contec Industry organizzano: Gestione operativa e digit...

> Read more

Come gestire la sicurezza di eventi, spettacoli e fiere – Seminario 22 febbraio 2019

Un evento… che duri qualche ora o settimane, che coinvolga decine o migliaia di persone richiede una mirata e puntuale gestione della sicurezza


SEMINARIO

Crediti aggiornamento RSPP-ASPP

Venerdì 22 febbraio 2019 | ore 14:30
Via del Parco 3 – Sala incontri padiglione C | Longarone Fiere


Gli eventi che comprendono intrattenimento e spettacolo di qualsiasi tipo sono situazioni in cui vanno a incontrarsi diverse tipologie rischi: quante più sono le persone coinvolte nell’evento e quanto maggiore ne è la durata, tanto più la gestione della sicurezza assume un ruolo centrale nell’organizzazione.

Quali sono gli step per assicurarsi una corretta gestione?

A questa domanda risponderanno i colleghi di Contec AQS ospiti, il prossimo 22 febbraio 2019, di Feinar, la società di servizi di Confindustria Belluno Dolomiti e Confartigianato Imprese Belluno, all’interno del Seminario “SPETTACOLI, FIERE, MEETING, EVENTI SPORTIVI E AZIENDALI:COME GESTIRE LA SICUREZZA” organizzato nella cornice di RI – Costruire 3.0  a Longarone.

Partendo dall’analisi accurata, dalla valutazione dei rischi e passando per il Piano di Gestione del Rischio dell’Evento e le procedure di monitoraggio dei livelli di sicurezza, gli interventi daranno idea di quale sia il ciclo completo della gestione della sicurezza dell’evento in ogni sua fase.

 

I CONTENUTI

  • Inquadramento giuridico normativo:
    • D.Lgs 81/08 – Titolo I / Titolo IV
    • D.Lgs 22/07/2014 – Decreto Palchi
  • Le attività preliminari:
    • Programmazione dell’evento
    • Analisi della location e corretta applicazione degli adempimenti
    • Qualifica dei fornitori – Verifica ITP
    • Gestione degli adempimenti amministrativi
  • Le fasi di allestimento/disallestimento:
    • Ruoli e competenze
    • Attività di coordinamento
    • Corretta gestione della fase di disallestimento
  • La gestione dell’evento:
    • Supervisione durante lo svolgimento dell’evento
    • Gestione delle emergenze
    • Gestione del personale

Uno spazio sarà dedicato anche al Comando Provinciale dei VVF Belluno per descrivere le attività di vigilanza negli spettacoli ed eventi.


INFORMAZIONI

Contec AQS

Ufficio eventi
Tel. 045 4729854
e-mail: eventi@contecaqs.it

Un evento… che duri qualche ora o settimane, che coinvolga decine o migliaia di persone richiede una mirata e puntuale gestione della sicurezza SEMINARIO Crediti aggiornamento RSPP-ASPP...

> Read more
VISUALIZZA NEWS MENO RECENTI

Iscriviti a Unica - News Tecnica Contec

Autorizzo il trattamento dei dati personali