Stress termico e lavoro: la guida sul rischio di colpo di calore - Contec AQS

Stress termico e lavoro: la guida sul rischio di colpo di calore

 

In estate è sempre frequente imbattersi in numerose e prolungate ondate di calore. Un’ondata di calore si caratterizza per l’esistenza simultanea di un insieme di fattori:

  • temperature molto elevate
  • tassi elevati di umidità
  • forte irraggiamento solare
  • scarsa ventilazione.

Queste condizioni climatiche possono rappresentare un rischio per la salute della popolazione e dei lavoratori, nello specifico quelli impegnati in settori come l’edilizia o l’agricoltura dove l’esposizione al rischio da calore e infortunistico è molto alta, così come la pesantezza dell’attività.

Il caldo è pericoloso per la salute nel momento in cui è tale da alterare il sistema di regolazione della temperatura corporea, che in caso di aumento rapido può arrivare a danneggiare diversi organi vitali e il cervello stesso.

L’esposizione prolungata a temperature elevate può provocare disturbi lievi, come crampi, svenimenti, edemi, ma anche di maggiore gravità, come congestioni, colpi di calore, disidratazione.

La guida per il rischio di colpo di calore

Il Coordinamento Provinciale Spisal Padova ha pubblicato un documento specifico sul tema “Il rischio di colpo da calore – Lavoro d’estate in condizioni di temperatura elevata” per fornire alcune indicazioni, ai lavoratori e ai datori di lavoro, per contrastare i pericoli per la salute da esposizione al caldo.

Tra gli obblighi del datore di lavoro nel Testo Unico sulla salute e sicurezza dei lavoratori (D.Lgs. 81/2008) è indicato quello di valutare “tutti i rischi per la sicurezza e la salute dei lavoratori”, compresi i “rischi particolari” tra i quali è riconducibile il rischio di danni da calore.

Le misure di prevenzione indicate nella guida riguardano:

  • organizzazione del lavoro
  • vestiario
  • pause
  • idratazione
  • alimentazione
  • informazione e formazione sui rischi, per prevenire e intervenire in caso di situazioni pericolose
  • sorveglianza sanitaria

I primi sintomi di colpo di calore possono essere poco evidenti, ma è fondamentale avere le nozioni necessarie a riconoscerli per mettere in atto le adeguate procedure di soccorso.

Seguendo il link https://bit.ly/2GhqdGc è possibile consultare e scaricare gratuitamente la guida “Il rischio di colpo da calore – Lavoro d’estate in condizioni di temperatura elevata”.

Fonte: Coordinamento Provinciale Spisal Padova

Photo by geralt & engin akyurt from Pibabay


Contattaci per avere maggiori informazioni