Tasso di prevenzione: Inail introduce il nuovo modello OT23 - Contec AQS

Tasso di prevenzione: Inail introduce il nuovo modello OT23

Le istanze di riduzione del tasso medio di prevenzione per gli interventi migliorativi adottati nel corso del 2019 dovranno essere presentate attraverso il nuovo modello disponibile online sul sito di Inail

Dal mese di agosto è possibile per le aziende accedere al nuovo modello OT23 di Inail, strumento di presentazione all’Istituto delle domande per lo sconto dei premi assicurativi per interventi migliorativi delle condizioni di sicurezza e igiene nei luoghi di lavoro, adottati nel corso del 2019, in aggiunta a quelli previsti dalla normativa vigente in materia.

Gli interventi migliorativi sono divisi in 5 sezioni:

  • interventi di carattere generale (A)
  • interventi di carattere generale ispirati alla responsabilità sociale (B)
  • interventi trasversali (C)
  • interventi settoriali generali (D)
  • interventi settoriali (E)

Ogni intervento ottiene un punteggio; la somma dei punteggi deve essere almeno 100 per accedere alla riduzione del tasso, cumulabili da ciascuna sezione del modulo ad eccezione della (B) che richiede un punteggio di 100 da sola.

Che tipologia di interventi vengono riconosciuti?

Tra le azioni che puntano al miglioramento delle condizioni di sicurezza e igiene nei luoghi di lavoro sono indicate per esempio l’adozione o il mantenimento di sistemi di gestione della sicurezza sul lavoro certificati, le asseverazioni rilasciate da organismi paritetici, i programmi formativi e la segnalazione di quasi infortuni o di mancati incidenti sul lavoro.

Il modello è stato introdotto dall’art. 23 delle Modalità di applicazione delle Tariffe dei premi approvate con Decreto Interministeriale 27 febbraio 2019 e va a sostituire il precedente OT24, che era previsto nel DM 12 dicembre 2000.

Assieme al modulo di domanda Inail ha reso disponibile anche una guida in supporto alla compilazione del documento.

Quali sono le novità di OT23?

Nella sezione (B) per interventi collegati alla Responsabilità sociale di impresa è stata inserita anche l’adozione di prassi per il settore delle costruzioni (Uni/PdR 49:2018) e per le micro e piccole imprese (Uni/PdR 51:2018).

Nella sezione (C) relativa a interventi trasversali, sono state inserite come misure valide per ottenere lo sconto quelle che puntano al reinserimento lavorativo di dipendenti colpiti da disabilità da lavoro, insieme ai servizi di trasporto da casa al lavoro per i lavoratori con orario notturno e alle azioni per contrastare il verificarsi di rapine.

Fonte: Inail


Contattaci per avere maggiori informazioni