Normativa - Contec AQS

Normativa

Confined Space App, l’applicazione mobile che aiuta ad identificare gli ambienti confinati

Il D.P.R. 177/2011 è la normativa di riferimento che disciplina il sistema di qualificazione delle imprese e dei lavoratori autonomi destinati ad operare nel settore degli ambienti sospetti di inquinamento o confinati.  

A distanza di quasi otto anni dall’entrata in vigore del D.P.R. 177/2011, le manutenzioni in spazi confinati trovano ancora molti dubbi e incertezze nel campo di applicazione: mancano ancora definizioni chiare ed esaustive e pratiche consolidate di prevenzione dei rischi. Ne abbiamo parlato anche qui.

I dati forniscono un’incidenza sempre maggiore di infortuni, spesso mortali, legati ad attività di manutenzione, pulizia e ispezione all’interno di ambienti confinati.

Confined Space App (CSA) è uno strumento a servizio dei datori di lavoro per stabilire se gli ambienti in cui operano i propri lavoratori possono essere considerati confinati o sospetti d’inquinamento e quindi problematici per le attività di recupero e di salvataggio in caso di incidente.

Il progetto è stato sviluppato dall’Università di Bologna – Dipartimento di Ingegneria Industriale, grazie al cofinanziamento ottenuto mediante Bando Regionale da INAIL Emilia Romagna.

Come individuare uno spazio confinato

La CSA si basa sulla classificazione OSHA che identifica quattro categorie di confinamento per definire un ambiente e le sue criticità: Geometria, Accesso, Configurazione Interna e Atmosfera.

L’utente risponde alle domande relative a ciascuna categoria: ogni passaggio è accompagnato da avvertimenti relativi alle criticità riscontrabili, sia in ingresso che in caso di incidente.

Il risultato finale è un valore che identifica la probabilità di trovarsi in un ambiente confinato e/o sospetto d’inquinamento.

CSA è gratuita e consente anche una modalità di accesso DEMO, in cui è presente un archivio di valutazioni da consultare.

CSA è disponibile per il download su Apple StoreGoogle Play

Il progetto è stato presentato all’interno di un Convegno a Bologna lo scorso giugno. Il sito del Dipartimento di Ingegneria Industriale ha reso disponibili gli atti curati dai responsabili del progetto, che puoi consultare seguendo questo link

Fonte: Safety Engineering


Contattaci per maggiori informazioni

 

 

Il D.P.R. 177/2011 è la normativa di riferimento che disciplina il sistema di qualificazione delle imprese e dei lavoratori autonomi destinati ad operare nel settore degli ambienti sospett...

> Read more

Le società del Gruppo Cattolica adottano un sistema di gestione per la sicurezza sul lavoro BS OHSAS 18001

Gruppo Cattolica Assicurazioni, società leader nel mercato assicurativo italiano, è presente su tutto il territorio nazionale con una rete distributiva multicanale di quasi 1.500 agenzie e oltre 1.900 agenti.

Il Gruppo Cattolica è formato dalla Capogruppo Cattolica Assicurazioni e da dodici compagnie assicurative e di bancassurance, cui si aggiungono altre società attive nell’ambito immobiliare, agricolo e di servizi operativi.

Gruppo Cattolica Sistema Gestione Sicurezza sul lavoro - Verona

 

La Sede Centrale di Verona

Cattolica da tempo si è dimostrata sensibile al tema della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro e attiva nel mettere in pratica politiche rivolte al benessere lavorativo dei propri dipendenti.

A partire dal 2016, le società del Gruppo Cattolica hanno deciso di dotarsi di un Sistema di Gestione per la Salute e Sicurezza sul Lavoro, conforme alla norma OHSAS 18001. Il sistema, basato su un insieme di regole e procedure, ha lo scopo di perseguire gli obiettivi fissati dalla Politica aziendale in tema di Salute e Sicurezza, tra i quali il consolidarsi della Cultura della prevenzione e della sicurezza in termini proattivi, al fine di garantire livelli di tutela sempre più ambiziosi e una costante, significativa diminuzione di incidenti, infortuni e malattie professionali

Tra i vantaggi dell’azione di un sistema di gestione ci sono:

  • la tutela di tutte le figure coinvolte nella gestione della sicurezza (dal Dirigente ai lavoratori): Un Sistema conforme alla norma BS OHSAS 18001, adottato, certificato e correttamente implementato, funge da condizione esimente nei confronti della responsabilità amministrativa dell’Ente (D.Lgs. 231/01)
  • miglioramento nel tempo dei livelli di salute e sicurezza dei lavoratori di un’Organizzazione promuovendo la sensibilizzazione dell’azienda verso gli aspetti legati alla prevenzione e protezione;
  • aumento dell’efficienza e delle prestazioni dell’Organizzazione attraverso una rivisitazione dei processi produttivi e delle dinamiche organizzative;
  • riduzione degli incidenti, infortuni e malattie professionali e dei relativi costi

Il sistema di gestione, nell’ottica del miglioramento continuo del processo, volto al raggiungimento degli obiettivi, agisce secondo il principio PLAN – DO – CHECK – ACT.

Il sistema di gestione della salute e sicurezza sul lavoro di Gruppo Cattolica è stato sottoposto, nel corso dei mesi passati, alle verifiche dell’Ente di certificazione con un duplice obiettivo: valutare il mantenimento previsto ed estendere il perimetro stesso del sistema ad altre attività, secondo l’evoluzione della società.

Gruppo Cattolica Sistema Gestione Sicurezza sul lavoro - Milano

Gruppo Cattolica Sistema Gestione Sicurezza sul lavoro - Roma

Le sedi Direzionali di Milano e Roma

Contec AQS, dal 2018 RSPP e consulente di riferimento per il SSP interno anche in relazione al SGSL, ha supportato il Gruppo Cattolica in tale processo fino al raggiungimento del traguardo atteso.


Progettazione, implementazione e mantenimento del Sistema di gestione della salute e sicurezza sul lavoro secondo i principi OHSAS 18001: il metodo applicato da Contec AQS

 

Fase 1: Verifica preliminare

Il punto di partenza è stato conoscere il Gruppo, la sua organizzazione e le sue dinamiche attraverso un’intensa attività di rilievi e analisi sugli aspetti organizzativi e relazionali, sulle attività svolte, sui modelli e le procedure adottate e sui meccanismi decisionali.

Nel caso delle sedi di Verona e Milano, già certificate e oggetto di verifica per il mantenimento, sono state prese in esame le caratteristiche del sistema per valutare l’attuale rispondenza ai principi OHSAS 18001.

L’output di questa prima fase è stato un audit di conformità alla Legislazione cogente, che ha valutato la rispondenza alla normativa in materia e messo in evidenza punti di forza e criticità nell’efficienza, efficacia e controllo dei processi.

 

Fase 2: Attività integrative ed estensione del sistema

Sulla base dei dati raccolti nell’analisi iniziale, ogni requisito dello standard OHSAS 18001 è stato classificato secondo una scala di priorità e accompagnato da un programma di miglioramento. Per le sedi già certificate è stato prodotto un piano di attività integrative al sistema in essere e preparatorie alla verifica. Il sistema, nello specifico del manuale, delle procedure e dei moduli relativi, è stato quindi esteso per uniformità alla sede di Roma.

 

Fase 3: Implementazione del Sistema

La corretta adozione del Sistema ha richiesto la stesura di un dettagliato cronoprogramma secondo le priorità individuate in fase progettuale.

Nella fase di implementazione si è rivelata indispensabile l’attività di formazione del personale interno, favorita da diversi strumenti come le comunicazioni specifiche sul progetto, gli affiancamenti, gli incontri tematici di gruppo, le note informative di chiarimento sulle modalità applicative di procedure e modelli adottati, ecc.

Una parte importante ha riguardato il reperimento e la verifica della documentazione relativa all’immobile ed agli impianti

 

Fase 4: Audit interno, riesame della Direzione e Certificazione OHSAS 18001

A garanzia della corretta applicazione del Sistema, sono stati effettuati monitoraggi periodici, in ottica di miglioramento continuo.

 

Il progetto si è concluso con l’audit dell’ente di Certificazione e l’ottenimento del Certificato OHSAS 18001 per la sede direzionale di Roma e per le nuove società entrate a fa parte del Gruppo. Le sedi di Verona e Milano hanno ottenuto il mantenimento del Certificato OHSAS 18001.

L’adozione del sistema ha visto in opera una stretta sinergia tra il servizio di prevenzione e protezione e le altre figure previste dalla normativa in tema salute e sicurezza (datore di lavoro, delegato per la sicurezza, RGS, etc), oltre che le varie funzioni aziendali coinvolte (Ufficio Tecnico, Ufficio Acquisti, HR, Training).

Il team Contec AQS a supporto del Servizio di Prevenzione e Protezione di Gruppo Cattolica, è composto da Sara Scansetti, Luca Marani, Danilo Fabbri, Irene Sartori e Valeria Negri.

Dopo il positivo riconoscimento del sistema di gestione per la sicurezza SGSL, i prossimi obiettivi saranno la ri-certificazione dell’intero sistema, al termine del primo triennio di implementazione e la gestione della migrazione alla norma UNI ISO 45001:2018, il cui termine ultimo per il completamento è fissato per marzo 2021.

 

 

   Per ulteriori informazioni sul Gruppo Cattolica clicca qui

 

Gruppo Cattolica Assicurazioni, società leader nel mercato assicurativo italiano, è presente su tutto il territorio nazionale con una rete distributiva multicanale di quasi 1.500 agenzie e ...

> Read more

Formazione Sicurezza in Interporto Bologna: Contec AQS è il partner tecnico

Interporto Bologna spa in collaborazione con CONTEC AQS promuove il Progetto Insieme+ Formazione per la salute e sicurezza nei luoghi di lavoro

 

Interporto Bologna, piattaforma logistica innovativa globale attiva da oltre 40 anni, è uno degli Hub più importanti d’Europa. Collocato in una posizione strategica per il traffico delle merci, la struttura si estende su una superficie di oltre 4 milioni di mq, di cui 665.000 mq destinati a facility ferroviarie/intermodali e 600.000  mq dedicati a magazzini.

Interporto Bologna, grazie ad esperienza e capacità di visione e innovazione, ha creato una vera e propria comunità di imprese, offrendo servizi ad alto valore aggiunto correlati ai principi alla base del proprio operato: sicurezza, qualità, information technology, ricerca e sviluppo e sostenibilità.

Insieme+ Formazione è il più recente progetto dedicato alle oltre 120 aziende insediate, nelle quali operano più di 4.000 persone. Attraverso Insieme+ Formazione Interporto Bologna supporta le imprese nell’adempimento degli obblighi formativi relativi alla sicurezza, sia presso le proprie strutture che presso gli stessi clienti.

Contec AQS, grazie alle competenze tecnico-formative e all’esperienza del proprio staff, è stata scelta da Interporto Bologna come partner tecnico per lo sviluppo del progetto Insieme+ Formazione.

I nostri docenti Contec AQS sono tecnici professionisti della Salute e Sicurezza, quotidianamente impegnati sul campo e con una forte esperienza nelle attività di  formazione, oltre che in possesso delle qualifiche richieste dalla normativa.

 

Clicca qui per il calendario corsi di aprile e maggio

 

Scopri l’elenco dei corsi disponibili


Hai bisogno di un corso che non è in elenco?

Contattaci per pianificarlo insieme: formazione@contecaqs.it – 342 7031244


Iscrizioni ai corsi in calendario: info@formazioneinterporto.it – 342 7031244

Interporto Bologna spa in collaborazione con CONTEC AQS promuove il Progetto Insieme+ Formazione per la salute e sicurezza nei luoghi di lavoro   Interporto Bologna, piattaforma logi...

> Read more

Prevenzione incendi: le norme tecniche modificate dal nuovo Decreto 12 aprile 2019

Prevenzione incendi Nuovo Decreto 12 aprile 2019

Il Decreto del Ministero dell’Interno del 12 aprile 2019 Modifiche al decreto 3 agosto 2015, recante l’approvazione di norme tecniche di prevenzione incendi, ai sensi dell’articolo 15 del decreto legislativo 8 marzo 2006, n. 139 è stato pubblicato lo scorso 23 aprile sulla Gazzetta Ufficiale n.95.

Le nuove disposizioni vanno a modificare le norme tecniche di prevenzione incendi con l’obiettivo di semplificare e razionalizzare un corpo normativo articolato come è quello attuale, grazie a un nuovo approccio metodologico in linea col progresso tecnologico e gli standard diffusi a livello internazionale.

Si segnala che il Decreto porta alla sospensione del “doppio binario”: nella progettazione antincendio delle attività soggette a controllo dei VVF non sarà più consentita l’applicazione alternativa del D.M. 03-08-2015 “Approvazione e modalità applicative delle norme tecniche di prevenzione incendi” rispetto alle altre disposizioni vigenti in tema.

Dopo l’entrata in vigore del Decreto, il prossimo 20 ottobre 2019 l’applicazione del D.M. 03-08-2015 sarà obbligatoria per alcune delle attività indicate nell’allegato I al D.P.R. n° 151/2011 e s.m.i., con alcune distinzioni.

Prevenzione incendi Nuovo Decreto 12 aprile 2019

Attività soggette all’applicazione:

Il Codice di Prevenzione Incendi si applica alla progettazione, alla realizzazione e all’esercizio delle attività indicate nell’allegato I al DPR n.151/2011 ai seguenti numeri:

  • 9 (saldatura e taglio)
  • 14 (officine o laboratori per la verniciatura)
  • da 19 a 40, da 42 a 47; da 50 a 54; 56; 57; 63; 64 (attività produttive ed industriali in genere)
  • 66 (alberghi, ad esclusione delle strutture turistico-ricettive all’aria aperta e dei rifugi alpini)
  • 67 (scuole, ad esclusione degli asili nido)
  • da 69 a 71 (vendita, depositi, aziende ed uffici)
  • 73 (edifici usi terziari)
  • 75 (autorimesse)
  • 76 (tipografie, litografie)

Applicazione normative verticali “classiche”:

In alternativa alle norme tecniche, è possibile applicare le norme tecniche verticali classiche, per le seguenti attività:

  • 66 (alberghi) ad esclusione delle strutture turistico-ricettive all’aria aperta e dei rifugi alpini;
  • 67 (scuole), ad esclusione degli asili nido;
  • 69 (attività commerciali), limitatamente alle attività commerciali ove sia prevista la vendita e l’esposizione di beni;
  • 71 (aziende ed uffici con oltre 300 persone);
  • 75 (autorimesse), con esclusione dei depositi di mezzi rotabili e dei locali adibiti al ricovero di natanti ed aeromobili.

Per consultare il Decreto 12 aprile 2019 clicca qui

 

Il Decreto del Ministero dell’Interno del 12 aprile 2019 Modifiche al decreto 3 agosto 2015, recante l’approvazione di norme tecniche di prevenzione incendi, ai sensi dell’articolo 15...

> Read more

DPI: in vigore il Decreto di adeguamento al Regolamento UE 2016/425

Dpi decreto 17/2019 regolamento europeo 2016/45

Dispositivi di Protezione Individuale: nuove indicazioni per fabbricanti, distributori e utilizzatori

Lo scorso 14 Febbraio 2019 è stato approvato dal Consiglio dei Ministri il D.Lgs. 17/2019 relativo all’Adeguamento della normativa nazionale alle disposizioni del regolamento (UE) n. 2016/425 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 9 marzo 2016, sui dispositivi di protezione individuale e che abroga la direttiva 89/686/CEE del Consiglio.

Il provvedimento, introdotto in adeguamento al Regolamento 2016/425 in materia di dispositivi di protezione individuale (DPI), apporta alcune modifiche alla normativa nazionale.

Entrato ufficialmente in vigore il 12 Marzo 2019, il decreto modifica l’art. 74 comma 1 del Testo Unico della salute e della sicurezza sul lavoro D.Lgs. 81/08, richiamando direttamente le indicazioni del Regolamento 2016/425/UE in luogo della legislazione nazionale.

Il decreto, rivolto in primo luogo ai fabbricanti e commercianti dei dispositivi, stabilisce requisiti per la progettazione e la fabbricazione dei dispositivi di protezione individuale (DPI) da commercializzare, nonché detta i criteri per la loro commercializzazione all’interno dell’Unione, tenuto conto del mercato comune, non solo nazionale, in cui spesso le aziende si trovano ad operare.

 

Leggi il testo del D.Lgs 17/2019

Consulta il Regolamento (UE) n. 2016/425

 

 

Dispositivi di Protezione Individuale: nuove indicazioni per fabbricanti, distributori e utilizzatori Lo scorso 14 Febbraio 2019 è stato approvato dal Consiglio dei Ministri il D.Lgs. 17/...

> Read more

Novità normative – Segnaletica stradale per lavori in presenza di traffico

Segnaletica stradale destinata alle attività lavorative che si svolgono in presenza di traffico veicolare: individuati i nuovi criteri di sicurezza

 

>>>Scarica l’approfondimento tecnico compilando il form in fondo alla pagina<<<

 

Il Decreto del Ministero del lavoro e delle politiche sociali, di concerto con il Ministro della salute e il Ministro delle infrastrutture e dei trasporti del 22 gennaio 2019 individua i nuovi criteri generali di sicurezza relativi alle procedure di revisione, integrazione e apposizione della segnaletica stradale destinata alle attività lavorative che si svolgono in presenza di traffico veicolare.

Il nuovo decreto infatti entra in vigore  il 15 marzo 2019, decorsi trenta giorni dalla pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale n. 37 del 13 febbraio 2019, e abroga il precedente D.M. 4 marzo 2013.

Nell’allegato I sono individuati i “Criteri minimi per la posa, il mantenimento e la rimozione della segnaletica di delimitazione e di segnalazione delle attività lavorative che si svolgono in presenza di traffico veicolare“. 

I gestori delle infrastrutture e le imprese appaltatrici, esecutrici o affidatarie sono tenuti ad applicare “almeno i criteri di sicurezza di cui all’allegato I, ovvero criteri equivalenti per le situazioni non disciplinate nel medesimo allegato.“. 

I datori di lavoro dei gestori delle infrastrutture e le imprese appaltatrici, esecutrici o affidatarie devono assicurare un’adeguata informazione, formazione e addestramento specifici agli addetti all’attività di apposizione, integrazione e rimozione della segnaletica. Sono tenuti inoltre a mettere a disposizione dei lavoratori dispositivi di protezione individuale conformi alle previsioni di cui al Titolo III del decreto legislativo n. 81 del 2008.

Fonte: G.U. 37 del 13 febbraio 2019

>>>Scarica l’approfondimento tecnico compilando il form qui sotto<<<

 

 

 

 

Segnaletica stradale destinata alle attività lavorative che si svolgono in presenza di traffico veicolare: individuati i nuovi criteri di sicurezza   >>>Scarica l'approfond...

> Read more

Seminario – Gestione operativa e digitale del cantiere all’interno dei siti produttivi e dei luoghi di lavoro


SEMINARIO GRATUITO

21 febbraio 2019 dalle ore 13:30 alle ore 18:00

Hotel Da Vinci – Milano


Seminario Gestione cantieri siti produttivi

Contec AQS, Contec Ingegneria e Contec Industry organizzano:

Gestione operativa e digitale del cantiere

all’interno dei siti produttivi e dei luoghi di lavoro


Convivenza tra Titolo I e IV del D.Lgs. 81/2008

negli interventi di manutenzione edilizia e messa a norma di macchine, linee e impianti


Il seminario ha l’obiettivo di approfondire le conoscenze in merito a una corretta gestione dei lavori con interferenza nei casi di installazioni, manutenzioni (Titolo I) e opere edili (Titolo IV). Il tema sarà analizzato seguendo tutte le fasi del processo: nella progettazione del cantiere (attraverso l’approccio innovativo del BIM), durante la sua realizzazione (coordinamento sicurezza) fino alle attività di manutenzione e messa a norma, oltre alla vigilanza e agli accertamenti ispettivi.

Gli interventi saranno arricchiti dalla presentazione di case history e testimonianze aziendali.

 

REGISTRATI QUI

 
INFORMAZIONI

Contec AQS

Livia Manfredini
Cell. 345 9224353
e-mail: livia.manfredini@contecaqs.it

Enrico Urbani
Cell. 345 0607423
e-mail: enrico.urbani@contecaqs.it

Maria Giovanna Verdesca
Tel. 045 4729854
e-mail: mariagiovanna.verdesca@contecaqs.it

Contec Industry
Federico Fabris
Cell. 3480072925
e-mail: federico.fabris@contecindustry.it

 

 

SEMINARIO GRATUITO 21 febbraio 2019 dalle ore 13:30 alle ore 18:00 Hotel Da Vinci - Milano Contec AQS, Contec Ingegneria e Contec Industry organizzano: Gestione operativa e digit...

> Read more

La gestione della sicurezza dei lavoratori all’estero – Seminario 27 novembre

gestione sicurezza lavoratori estero

La gestione della sicurezza dei lavoratori all’estero

Punti di attenzione e regole di esperienza per una corretta gestione della sicurezza del proprio personale operante all’estero


SEMINARIO

Crediti FCO

Martedì 27 novembre 2018 | ore 10- 13

Sala Conferenze SHR | Via Rismondo 2/E, 35131 Padova


gestione sicurezza lavoratori all’estero


La gestione della sicurezza dei lavoratori all’estero richiede la stesura di specifiche procedure che definiscano chiaramente ruoli e responsabilità in capo ai vari soggetti coinvolti (lavoratore, Medico competente, SPP, Ufficio Risorse Umane) in tutte le fasi del viaggio: dalle attività di pianificazione, alle attività in loco, al rientro e al comportamento in caso di emergenza.

 

Le misure descritte consentono di stabilire le linee guida per garantire il rispetto delle disposizioni in materia di salute e sicurezza sul lavoro, sulla base dell’analisi di quelli che sono i rischi specifici connessi alle attività svolte all’estero (ambientali, logistici, socio-politici, biologici) e dell’adeguata formazione prevista per il personale viaggiante.


SEMINARIO

Crediti FCO

Martedì 27 novembre 2018 | ore 10- 13

Sala Conferenze SHR | Via Rismondo 2/E, 35131 Padova


CONTENUTI
  • Lavoratore all’estero: gli strumenti della trasferta e del distacco
  • Gestione della sicurezza all’estero: le procedure da adottare, le previsioni da inserire nel DVR, l’obbligo di formazione. Cosa dice la giurisprudenza
  • Rischi connessi alla sicurezza del lavoratore all’estero in particolare nei paesi considerati pericolosi: il rischio sanitario (il ruolo del medico competente, la gestione delle vaccinazioni, le misure da adottare), il rischio ambientale

RELATORI

ELISA PAVANELLO | Avvocato e Consulente Legale – Spolverato e Soci
LORENZO BARALDO | Direttore Area Tecnica Contec AQS

 

Iscriviti qui

 


INFORMAZIONI

Contec AQS

Ufficio eventi
Tel. 045 4729854
e-mail: eventi@contecaqs.it

La gestione della sicurezza dei lavoratori all’estero Punti di attenzione e regole di esperienza per una corretta gestione della sicurezza del proprio personale operante all'estero SE...

> Read more

Sicurezza sul lavoro nei servizi di Facility Management | Contec AQS a IFMA DAY 2018

 sicurezza sul lavoro facility management ifma day

Gruppo Contec per la tutela del Datore di Lavoro

Metodi e strumenti digitali per la conformità legislativa e la sicurezza sul lavoro

nel contesto dei servizi di Facility Management

Contec AQS anche quest’anno non manca l’appuntamento chiave sul Facility Management organizzato da IFMA International Facility Management Association Italia per esaminare e approfondire le tematiche Facility Management con i leader di settore.


19^ edizione del FACILITY MANAGEMENT DAY 2018

8 novembre 2018

Palazzo delle Stelline – Milano


La nostra partecipazione, a fianco dei colleghi di Contec IngegneriaBIS-lab® Building Innovation & Skills Lab (il laboratorio di ricerca del Gruppo Contec), è l’occasione per presentare di persona la nostra soluzione a servizio del Facility Management e delle realtà aziendali multisito.

sicurezza sul lavoro facility management ifma day

Sicurezza sul lavoro nel settore retail e multi sito

Grazie all’intreccio di competenze multidisciplinari, abbiamo messo a punto un approccio innovativo alla gestione della sicurezza nei luoghi di lavoro in grado di ottimizzare la relazione tra obblighi di legge, applicativi software e approccio BIM – Building Information Modeling.

sicurezza sul lavoro facility management ifma day

 

Di cosa si tratta? Ne abbiamo parlato proprio sulle pagine di IFMA Italia  Leggilo QUI.

 

 

Puoi partecipare a IFMA DAY 2018 insieme a Gruppo Contec scaricando questo invito e seguendo le istruzioni qui di seguito.

Per attivare l’invito free pass e partecipare all’evento, i passaggi sono molto semplici:

1. Visitare il sito dedicato all’evento cliccando qui

2. Cliccare sul tasto “Iscriviti” visibile in alto a destra

3. Selezionare la modalità d’iscrizione “partecipazione con free pass”

4. Quando richiesto dalla procedura, caricare il pdf allegato a questa mail

Il giorno dell’evento, dovrà presentarsi alla reception per ritirare il suo badge, che si genererà al momento della sua iscrizione on line. Non sarà possibile iscriversi direttamente al Palazzo delle Stelline il giorno dell’evento.

La data limite per l’iscrizione tramite la formula dell’invito è il 5 novembre.

 


INFORMAZIONI

Contec AQS

Ufficio eventi
Tel. 045 4729854
e-mail: eventi@contecaqs.it

 

 

 

  Gruppo Contec per la tutela del Datore di Lavoro Metodi e strumenti digitali per la conformità legislativa e la sicurezza sul lavoro nel contesto dei servizi di Facility Management...

> Read more

Sicurezza, conformità normativa e innovazione nel magazzino 4.0


CONVEGNO GRATUITO CON CREDITI RSPP – ASPP

25 settembre 2018 dalle ore 08:30 alle ore 13:00

CROWNE PLAZA PADOVA – Uscita A4 Padova Ovest

Seminario Sicurezza Magazzini Padova crediti RSPPSicurezza, conformità normativa e innovazione

nel magazzino 4.0


PER ISCRIVERTI CLICCA QUI

 

L’obiettivo del seminario è quello di approfondire le conoscenze necessarie a una corretta gestione della sicurezza dei lavoratori all’interno dei magazzini.

Partendo dalla conformità normativa fino allo sviluppo di innovazioni in ottica Industria 4.0, gli interventi saranno completati dalla presentazione di numerosi case history ed esperienze aziendali.

testimonianze - Seminario Sicurezza Magazzini Padova crediti RSPP

LE TESTIMONIANZE

ll seminario sarà arricchito dalle testimonianze di:

Avv. Elisa Pavanello
Socio e Direttore della Divisione Consulenza
Studio Spolverato Barillari & Partners

Stefano Rossignoli
Responsabile Ufficio Tecnico Supermercati Tosano


I TEMI
  • Il magazzino come luogo di lavoro: rischi presenti e normativa tecnica applicabile
  • La valutazione dei rischi del manutentore interno del magazzino e l’eventuale appalto esterno per la manutenzione
  • Il corretto approccio per l’acquisto e la messa in servizio sicura di un magazzino automatico
  • La tecnologia RFID quale innovazione del ciclo di approvvigionamento nel magazzino 4.0

I RELATORI

Lorenzo Baraldo Direttore d’Area Tecnica Contec AQS
Luca Reppele Direttore Tecnico Contec Industry
Giovanni Aurea Key Account Manager Würth Industria

 


CONVEGNO GRATUITO CON CREDITI RSPP – ASPP

25 settembre 2018 dalle ore 08:30 alle ore 13:00

CROWNE PLAZA PADOVA – Uscita A4 Padova Ovest

 

PER ISCRIVERTI CLICCA QUI

 

INFORMAZIONI

Contec AQS
Enrico Urbani
Cell. 345 0607423
e-mail: enrico.urbani@contecaqs.it

Livia Manfredini
Cell. 345 9224353
e-mail: livia.manfredini@contecaqs.it

Maria Giovanna Verdesca
Tel. 045 4729854
e-mail: mariagiovanna.verdesca@contecaqs.it

Contec Industry
Federico Fabris
Cell. 3480072925
e-mail: federico.fabris@contecindustry.it

CONVEGNO GRATUITO CON CREDITI RSPP - ASPP 25 settembre 2018 dalle ore 08:30 alle ore 13:00 CROWNE PLAZA PADOVA - Uscita A4 Padova Ovest Sicurezza, conformità normativa e innovazione ...

> Read more

Iscriviti a Unica - News Tecnica Contec

Autorizzo il trattamento dei dati personali